Congresso annuale CHIC: le novità del 2016

0

Riconoscimento del ruolo della pizza, spirito di collaborazione e attenzione alla sostenibilità: l’alta ristorazione italiana secondo CHIC

Franco Pepe entra nel consiglio direttivo. Al via un ricco calendario di appuntamenti

Lunedì 21 Marzo i soci CHIC si sono riuniti per il consueto Congresso Annuale durante il quale sono stati presentati la nuova Guida 2016/17 e i progetti per l’anno in corso.

Con CHIC, gli chef italiani fanno sempre più sistema, progettano un 2016 ricco di iniziative e guardano con crescente attenzione al mondo della pizza di qualità, il cui trend in questi anni gli ha fatto guadagnare l’apprezzamento della critica, della stampa internazionale e del pubblico.

Molte le novità emerse al Congresso di CHIC, Charming Italian Chef, realtà unica nel panorama associativo italiano, che raccoglie 104 tra cuochi e ristoratori di cui 96 in Italia e 8 all’Estero. Un buon numero di questi ha già ottenuto numerosi riconoscimenti ed è all’ opera in ristoranti stellati (50 stelle Michelin), ma numerosissimi sono anche i giovani talenti e significativa è la componente dei pizzaioli gourmet.

Nel corso dell’evento, tenutosi in questi giorni in Valtellina, sono stati presentati 9 nuovi soci, mentre Franco Pepe, esponente di punta della nouvelle vague della pizza, entra nel consiglio direttivo a sottolineare la trasversalità dell’associazione e l’importanza che oggi la pizza riveste nel mondo della ristorazione di qualità. Da segnalare, inoltre, la partecipazione al congresso di Paolo Marchi, che ha scritto l’introduzione della nuova guida 2016/17, il quale ha sottolineato l’importanza dell’apertura dell’associazione alle diverse professionalità e il suo spirito democratico sempre nel segno della qualità.

È importante intraprendere un dialogo con le principali associazioni del nostro settore, afferma il presidente di CHIC Marco Sacco, a partire da Le Soste, dando la misura di quanto gli chef italiani, all’indomani dell’incontro con il governo della scorsa settimana, siano pronti a fare sistema per promuovere la cucina italiana di qualità nel nostro paese e all’Estero”.

Il mio ingresso nel Consiglio Direttivo, afferma Franco Pepe, è un segnale di attenzione molto importante che il mondo dell’alta cucina sta dando a quello pizza, per i grossi risultati che essa sta ottenendo. Merito che vorrei condividere con tutti i miei colleghi”.

Il direttore di CHIC, Raffaele Geminiani ha posto l’accento su un argomento come la sensibilità verso i temi della sostenibilità. “Il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, l’utilizzo consapevole delle risorse naturali e la riduzione degli scarti, spiega Geminiani, rappresentano un tema di riflessione sul quale noi tutti siamo chiamati a confrontarci. L’associazione perciò svilupperà nei prossimi mesi un progetto volto all’introduzione nei ristoranti associati di un menu dedicato ai principi della sostenibilità; tale menu sarà validato da un comitato scientifico che supporterà il lavoro gli chef”.

Al fine di promuovere ricerca e innovazione, ma anche la creatività, in un dialogo di costante collaborazione e confronto tra i cuochi, CHIC ha ideato e realizzato da tempo una serie di attività, per raccontare e a far vivere l’esperienza della cucina e del cibo, come momento di condivisione e divertimento e occasione di conoscenza

Tra queste, In The Kitchen Tour, il circuito B2B, il cui scopo è di far incontrare gli Chef e le aziende in jam session all’interno di una cucina, alle prese con il meglio dei prodotti dei diversi territori. Il primo appuntamento è fissato per lunedì 18 Aprile presso il Refettorio Ambrosiano di Milano. Si proseguirà, poi, con altri incontri a Verbania, Roma, Torino, Vicenza e Napoli, dove è prevista la prima Pizza Jam Session, che vedrà i pizzaioli gourmet più famosi d’Italia impastare e improvvisare insieme a grandi Chef.

I nuovi soci CHIC sono:

Federico Beretta, Feel – Como

Giuseppe De Rosa, Hilton Garden Inn – Matera

Fabio Groppi, Escargot – Costa Rei (CA)

Luca Mauri, AdiAlice – Monza

Pier Giorgio, Parini, Povero Diavolo – Torriana (RM)

Ilija Pejic, Ilija Ristorante – Tarvisio (UD)

Mario Porcelli, Alpenroyal Gourmet – Selva di Valgardena (BZ)

Giuseppe Raciti, Zash Boutique Hotel – Riposto (CT)

Emanuele Vallini, La Carabaccia – Bibbona (LI)

 

I numeri di CHIC del 2016:

104 soci

101 locali, di cui 93 in Italia e 8 all’Estero

50 stelle Michelin

94 ristoranti

4 pizzerie

1 panificio/pizzeria

1 panificio/pasticceria

1 gelateria

content-single

Comments are closed.