Il Ristorante Guido compie 70 anni e li festeggia

0

Gianluca e Gianpaolo Raschi, rispettivamente maitre e chef del Ristorante Guido di Miramare, ieri sera hanno festeggiato i 70 Anni del Ristorante GUIDO con una festa in cui il clima, le persone, l’atmosfera e le immagini oltre ai sapori, hanno raccontato di più di tante parole.

Una serata in cui sono stati festeggiati i  70 anni di attività attraverso un video realizzato con le foto (ripescate da Paolo nel garage della mamma) che ripercorre i ricordi la storia, le emozioni delle tre generazioni che hanno guidato il locale. Si parte dal 1946, quando il nonno Guido decise di avviare un bar sulla spiaggia che offrisse qualche cosa in più, inventando una tipologia di locale “per buon gustai” sulla spiaggia, sicuramente un precursore di quello che è la cucina oggi.

Con la stessa tenacia e laboriosità con cui nonno Guido diede vita all’ attività fino a quello che oggi è un punto di riferimento, mamma Tiziana prima e i due figli Luca e Paolo poi, hanno continuato a far vivere e a rinnovare la cucina del Ristorante GUIDO riuscendo in un’impresa  che è un punto di riferimento della ristorazione. Il lavoro di renderlo sempre attuale è punto di forza, che parte dalla tradizione per elaborare una cucina sempre nuova e curata nei dettagli.

Ieri sera gli ospiti sono stati accolti da tre isole del gusto in onore alle tre generazioni che dal ’46 si sono susseguite fino ad oggi.

Così, mentre nel tavolo degli Anni ’50 – 60 – 70, di quando era tutto nelle mani di Guido, tra uno spiedino e un pancotto, si torna ai tempi in cui la vita da spiaggia coincideva con la socialità, ci si girava per ammirare l’eleganza delle donne avvolte da gonne a ruota e stretti corpini e la parola d’ordine era convivialità (tanto nelle scelte delle canzoni selezionate al juke box quanto nei giochi sulla sabbia), quando si arriva al tavolo di mamma Tiziana si viaggia negli anni ’90, all’epoca delle copiose pirofile di spaghetti alle vongole e delle seppie alla marinara, alle estati scandite da tornei di Calcio Balilla, tra toast e bibite ghiacciate e all’arrivo di sempre più turisti stranieri in adorazione per la Riviera Romagnola.

E poi tra immagini, foto e ricordi, si approda all’isola di Luca e Paolo: agli anni di una città in fermento, pronta a rinnovarsi e attenta a recuperare un rapporto con la tradizione, la storia e la cultura del passato. Agli anni in cui la cucina del ristorante Guido diventa più raffinata, con piatti alleggeriti, immediati, genuini e al contempo eleganti. Con un menu che ha il sapore della memoria e racconta il territorio riminese, la sua biodiversità, i suoi profumi, l’essenza dei suoi luoghi e delle sue genti.

Tanti amici, molti colleghi e clienti, che hanno partecipato nonostante avessero i ristoranti aperti chef come (Paolo Teverini, Alessandro Battazza,  Vincenzo Camerucci, Riccardo Agostini, Silver Succi, Stefano Ciotti, Raffaele Liuzzi..)  e alcuni volti noti di Rimini: sono arrivati in tanti per festeggiare i Fratelli Raschi, ma soprattutto il Ristorante Guido, un pezzo di storia della città di Rimini.

Buon Compleanno Guido!

content-single

Comments are closed.